1

L’Italia, continuando ad inviare armi all’Ucraina, è di fatto entrata in guerra contro la Russia?

Il presidente russo ha commentato le consegne previste in Ucraina dell’equipaggiamento antiaereo USA, nel corso di un programma televisivo russo. La Russia distruggerà i sistemi di difesa aerea Patriot che gli Stati Uniti consegneranno all’Ucraina, ha detto domenica il presidente russo Vladimir Putin.

“Certo, li colpiremo, sicuro al 100% “, ha risposto il presidente a una domanda in merito durante un’intervista al programma Moscow.Kremlin.Putin sul canale locale Rossiya 1.

Mercoledì Washington ha annunciato un nuovo pacchetto di assistenza militare da 1,85 miliardi di dollari per Kiev, che includerà, per la prima volta, la consegna di una batteria del sistema di difesa aerea Patriot.

Il capo dello Stato ha indicato che il conflitto in Ucraina si basa sulla politica degli avversari geopolitici “volti a fare a pezzi la Russia, la Russia storica”.

“Dividi et impera: ci hanno sempre provato. Ci stanno ancora provando adesso. Ma il nostro obiettivo è diverso: unire il popolo russo“, ha dichiarato il presidente.

Inoltre, quando gli è stato chiesto se la Russia si stesse avvicinando a una linea pericolosa, Putin ha risposto: “Beh, non penso che sia così pericoloso. Penso che stiamo agendo nella giusta direzione, stiamo difendendo i nostri interessi nazionali, gli interessi dei nostri cittadini, della nostra gente. E semplicemente non abbiamo altra scelta che proteggere i nostri cittadini”.

A differenza degli oppositori, ha detto, la Russia è pronta a cercare il consenso sulla situazione in Ucraina e a dialogare con tutte le parti coinvolte.

“Siamo pronti a negoziare con tutti i partecipanti a questo processo su alcune soluzioni accettabili, ma questo è affar loro; non siamo noi ma loro che si rifiutano di negoziare”, ha detto il presidente.

A questo proposito, ha sottolineato che dal 2014 Mosca ”ha sempre cercato di risolvere tutte le controversie sorte pacificamente attraverso negoziati, ma purtroppo la controparte non era disposta”.

Fonte: RT Actualidadhttps://www.controinformazione.info/putin-promette-di-distruggere-i-sistemi-patriot-forniti-dagli-stati-uniti-allucraina/

Traduzione: Luciano Lago

Armi italiane in Ucraina. Il “segreto di stato” aggirato dall’annuncio dell’ambasciatore francese a Kiev

Il governo italiano ha posto il segreto di stato sulle nuove armi che verranno inviate in Ucraina. Per fortuna l’ambasciatore francese a Kiev Etienne de Ponsin non è tenuto a rispettare il segreto di stato italiano e ha dichiarato ieri che uno dei due sistemi antiaerei SAMP-T in arrivo in Ucraina sarà inviato dall’Italia.

Il sistema antiaereo SAMP-T è un sofisticatissimo sistema missilistico dal costo (cadauno) di circa 800 milioni di euro (circa 3 ospedali, di primissimo livello) prodotto dalla francese MBDA e dall’italiana Thales Leonardo. Anche gli USA si apprestano ad inviare due sistemi Patriot per dire.

Io spero che qualcuno non abbia la pretesa che se inviamo per esempio armi nucleari all’Ucraina la Russia non ci consideri “non belligeranti” tanto a spararle sarebbero gli ucraini. No, perchè tra i nostri politici “sacchettisti” (riempitori di banconote in sacchette) ci sarebbe qualcuno in grado di sostenerlo.

Del resto, sempre più soldati appartenenti ai Paesi NATO stanno combattendo contro i russi in Ucraina. Si tratti di mercenari o di truppe regolari poco importa. L’Occidente è direttamente coinvolto nel conflitto che, ogni giorno, appare sempre più indirizzato verso l’internazionalizzazione. Il metodo per assuefare l’opinione pubblica europea all’inevitabilità e alla normalità dell’innesco di un conflitto mondiale NATO-Russia è, come al solito, quello della rana bollita.

L’asticella dell’escalation viene alzata gradualmente, poco alla volta, per fare in modo che non ci si accorga di stare irrimediabilmente scivolando nel baratro senza possibilità di ritorno. Spero di sbagliarmi ma l’impressione è che solo un miracolo possa riportare indietro le lancette della Storia. L’obiettivo della NATO è quello di smembrare la Federazione Russa in vari protettorati etnici da porre sotto controllo occidentale. I media europei e americani parlano apertamente di un futuro smembramento della Russia e sono già state pubblicate delle bozze di carte geografiche con la Russia divisa in 6-7 tronconi. La NATO non rinuncerà a questo piano, che coltiva da molti decenni e che, nel 1991, con lo smembramento dell’URSS, è riuscita in parte a realizzare. Il 1991 è stato il primo tempo, il 2022 il secondo. Naturalmente, la NATO ha fatto i conti senza l’oste. Vedremo come andrà a finire…

Fonte

Importanti conclusioni finali:

I nostri politici scherzano. Putin No, non scherza! Abbiamo nelle acque del mediterraneo molti sottomarini russi armati con testate nucleari. Quando ci sveglieremo dal nostro “sonno”, forse sarà troppo tardi. Svegliamoci ed agiamo “subito” diffondendo queste informazioni nascoste dai mass-media pilotati dai nostri governi filo-nazisti.

AVVISTATI SOMMERGIBILI NUCLEARI RUSSI NEL CANALE DI OTRANTO E NEL MARE D’ABRUZZO. H. KISSINGER: “SIAMO SULL’ORLO DI UNA GUERRA CON LA RUSSIA”

Ed è ovvio che stia avvenendo “questo”, viste le politiche dell’attuale governo Meloni che sono contro la Russia, politiche che hanno mandato miliardi di aiuti e armamenti inviati al nazista Zelensky per distruggere Putin e la popolazione russa. Ed ora lui – Putin – è qui, nelle nostre acque del Mediterraneo,  molto arrabbiato, con i suoi sommergibili atomici contro l’Italia e gli italiani che stanno permettendo tutta questa follia. Quale “follia”? Essa è la ferma volontà di distruggere o far distruggere la Russia. Altri passi contro di lui, cosa provocherebbero secondo voi? I nostri politici scherzano e giocano. Lui, Putin, ripetiamo, non sta scherzando né giocando. E’ in ballo la vita del suo popolo e la distruzione della Russia. A questo proposito, per “evitare il peggio”, siete tutti invitati a leggere sul nostro sito gli articoli intitolati “L’UMANITA’ E’ SOTTO ATTACCO” che trovate a questo link:

https://laviadiuscita.net/category/lumanita-e-sotto-attacco/

ATTENZIONE: stiamo per pubblicare la seconda parte di: “L’UMANITA’ E’ SOTTO ATTACCO”. Leggetela e condividetela con più persone possibili. La reazione a catena e l’escalation militare che ci può condurre alle Guerra Atomica Globale potrà essere fermata solo attraverso un’altra “REAZIONE A CATENA”, la nostra. Di quale “Reazione” stiamo parlando? Della condivisione della Verità, delle Giuste Azioni da compiersi per fermare i progetti distruttivi dei governi e delle “Elite”. Attraverso la Condivisione al mondo di queste nostre informazioni, sarà infatti possibile creare una NOSTRA REAZIONE A CATENA. Tale nostra “REAZIONE” permetterà di cambiare questo nostro falso sistema di stampo filo-nazista, un sistema fondato sulla violenza e falsità.

Buona lettura a tutti dei nostri articoli “L’UMANITA’ E’ SOTTO ATTACCO”.

Link per questi articoli: https://laviadiuscita.net/category/lumanita-e-sotto-attacco/