ATTENZIONE: IL MICIDIALE GLIFOSATO È STATO TROVATO IN MOLTI VACCINI

Trovate “grandi quantità” di GLIFOSATO nei vaccini per bambini, oltre a OGM, cancerogena formaldeide, “pezzi di ferro”, mercurio, metalli pesanti cancerogeni, teratogeni e mutageni già preesistenti all’interno degli stessi vaccini …

 

di Zen Honeycutt (1)
 
Il glifosato, l’ingrediente attivo del principale prodotto della Monsanto, l’erbicida Roundup e di centinaia di altri erbicidi, è stato trovato nei vaccini. L’Associazione Moms Across America (Mamme da tutta l’America) ha ricevuto i risultati preliminari dello screening effettuato da Microbe Inotech Laboratories Inc. di St. Louis, nel Missouri, che ha mostrato:
 

  • Il vaccino MMR II (Merk) conteneva 2,671 parti per miliardo (ppb) di glifosato
  • Il vaccino DTap Adacel (Sanofi Pasteur) conteneva 0,123 ppb di glifosato
  • Il vaccino per l’influenza Fluvirin (Novaris) conteneva 0,331 ppb di glifosato
  • Il vaccino HepB Energix-B (Glaxo Smith Kline) 0,325 ppb di glifosato
  • Il vaccino Pneumonoccal Vax Polyvalent Pneumovax 23 (Merk) conteneva 0.107 ppb di glifosato
  • Il vaccino MMR II aveva livelli di glifosato fino a 25 volte superiori rispetto agli altri vaccini.

 

Seguendo il nostro test, ulteriori test indipendenti hanno confermato questi risultati a livelli uguali o superiori. I test sono stati condotti utilizzando il metodo ELISA.
 
I vaccini contengono molti ingredienti che potrebbero essere geneticamente modificati (OGM). Oltre l’80 per cento degli OGM sono geneticamente modificati per resistere agli erbicidi a base di glifosato e l’Agenzia per la protezione dell’ambiente degli Stati Uniti (EPA) consente il glifosato su 160 prodotti alimentari e mangimi non biologici. Questi fatti ci hanno portato a chiederci se il glifosato potrebbe contaminare non solo la nostra acqua, l’urina, il latte materno, il cibo, il suolo, la birra e il vino, ma anche i vaccini.
 
Nota: Glifosato trovato nelle urine dei cittadini europei.
 
Secondo la scienziata del MIT Dr. Stephanie Seneff, “Il glifosato potrebbe facilmente essere presente nei vaccini a causa del fatto che alcuni virus vaccinali, incluso quello del morbillo nel vaccino MMR e dell’influenza sono cresciuti su gelatina derivata dai legamenti dei maiali che sono alimentati con dosi massicce di glifosato presente nel loro mangime OGM. L’alimentazione degli animali è autorizzata dell’EPA a contenere fino a 400 PPM (parti per milione) di residui di glifosato, una quantità migliaia di volte superiore a quella che, in numerosi studi, ha dimostrato di essere dannosa”.
 
Lo scienziato francese ed esperto di glifosato Gilles-Eric Séralini ha dimostrato nella sua ricerca che il glifosato non viene mai usato da solo. Viene sempre usato con adiuvanti (coformulanti / altri prodotti chimici) e ha scoperto che quei coadiuvanti rendono il Roundup 1.000 volte più tossico. L’individuazione del glifosato nei vaccini con questa metodologia indicherebbe la presenza di altri coformulanti che sono anch’essi tossici.
 
Il 31 agosto, l’Associazione Moms Across America (Mamme da tutta l’America) ha inviato una lettera alla US Food and Drug Administration, al Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie, all’EPA, agli National Institutes of Health (Istituti Nazionali per la Salute), al California Department of Health (Dipartimento per la salute della California) e a Sen Barbara Boxer, con la richiesta di dare la priorità ai test per il glifosato nei vaccini, richiamare i vaccini contaminati, chiedendo inoltre che l’EPA revochi la licenza del glifosato per prevenire ulteriori contaminazioni.
 
“C’è bisogno di scienziati indipendenti, senza legami finanziari con la Monsanto, per indagare su queste scoperte e, se vengono confermate, occorre fare un’azione legislativa immediata”, ha affermato Robert F. Kennedy Jr., co-fondatore di The Mercury Project. “Gli avvocati che si schierano contro Monsanto dovrebbero verificare se l’azienda è a conoscenza di questa contaminazione e dei suoi effetti sui bambini, e il pubblico deve essere pronto alla reazione della Monsanto e dei produttori di vaccini attraverso la manipolazione dell’informazione pubblica su queste informazioni potenzialmente gravi”.
 
Il Dr. Toni Bark, fondatore e direttore medico del Center for Disease Prevention and Reversal e co-produttore del film BOUGHT, dopo aver esaminato i risultati del test, ha detto:
 
“Sono profondamente preoccupato in merito al fatto di iniettare il glifosato, un noto erbicida, direttamente nei bambini. Nè il Roundup nè il glifosato sono stati testati per la sicurezza quando vengono iniettati. L’iniezione è una via di accesso molto diversa dalla via orale. Le tossine iniettate, anche in dosi minime, possono avere effetti profondi sugli organi e sui diversi sistemi del corpo. Inoltre, l’iniezione di una sostanza chimica insieme ad un adiuvante o a virus vivo, può indurre gravi reazioni allergiche a quella sostanza in quanto i vaccini inducono il sistema immunitario a creare anticorpi a qualsiasi cosa, incluso il vaccino. Poiché il glifosato è pesantemente utilizzato nel mais, nella soia, nel grano, nel cotone e in altre materie prime, possiamo aspettarci di vedere allergie alimentari più gravi nei destinatari del vaccino. Inoltre, le sostanze chimiche in dosi ultra basse, possono avere potenti effetti sul comportamento fisiologico comportandosi quasi come ormoni, stimolando o sopprimendo i recettori fisiologici. ”
 
(1) Zen Honeycutt è fondatore e direttore esecutivo dell’associazione Moms Across America (Mamme da tutta l’America).
Fonte: https://www.ecowatch.com/glyphosate-vaccines-1999343362.html. Traduzione a cura di www.laviadiuscita.net

 
 

ATTENZIONE:
Ecco cosa contengono i vaccini

 

 

Altre importanti informazioni su vaccini, vaccinazioni e gravi danni causati dal glifosato le trovate ai link riportati qui sotto:
 

 

Di fronte a questa realtà, dietro la quale vi sono solo gli interessi delle multinazionali e la creazione delle malattie grazie alle vaccinazioni, vediamo ora cosa farà il nuovo Ministro della Salute.

 

www.laviadiuscita.net

 

image_printStampa il Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.