Milioni di bambini infettati con il vaccino Rotateq

pubblicato in: VACCINAZIONI | 0

Il dott. Paul Offit è un pediatra che ha co-inventato un vaccino contro il rotavirus (nome commerciale Rotateq). Il dottor Offit ha affermato in un’intervista che ad un bambino possono essere somministrati 100.000 vaccini in modo sicuro in una soòa volta (successivamente rivisto a 10.000). Professore di Pediatria all’Università della Pennsylvania, è il beniamino dei media mainstream e un autoproclamato “esperto di sicurezza dei vaccini”, nonostante l’evidente conflitto di interessi implicito in tale designazione…

 

Sfortunatamente per il Dr. Offit (chiamato con ironia Dr. Profit), uno studio del 2010 pubblicato su Journal of Virology ha rivelato che il suo brevetto con incassi da molti milioni di dollari sul vaccino Rotateq contiene un retrovirus simian vivo (con una corrispondenza del 96% di certezza) che probabilmente ha infettato milioni di bambini negli ultimi anni con un virus che causa gravi danni. Le infezioni da retrovirus sono permanenti e possono continuare indefinitamente nelle generazioni future. In altre parole, una volta inseriti nel genoma umano non possono essere rimossi. Visualizza l’intero PDF qui.
 
Inoltre, uno studio del 2014 pubblicato su Advances in Virology ha rilevato che il vaccino del Dr. Offit contiene un “ceppo di virus endogeno babbuino M7 … probabilmente dovuto alla linea di cellule di scimmia da cui è stato prodotto il RotaTeq”. Visualizza l’intero PDF qui.
 
Per comprendere il significato drammatico di questi risultati, dovresti familiarizzare con la storia dei virus avventizi nei cosiddetti vaccini attenuati o vivi. Questi contengono l’effettivo vettore patologico che dovrebbero prevenire. Sebbene considerati “indeboliti”, il loro processo di fabbricazione spesso li rende più adattabili all’ospite in cui vengono iniettati. Molti cicli di passaggio attraverso le cellule umane e animali spesso rendono questi vaccini molto più pericolosi delle naturali infezioni “selvagge” che incontriamo naturalmente. Basta vedere il vaccino antipolio orale per capire i pericoli del modello di vaccino. Nel 2011, l’indiano Journal of Medical Ethics ha pubblicato uno studio che rivela che il ceppo vaccinale contro la polio è due volte più letale del tipo selvaggio, ed è stato identificato per causare oltre 47.000 casi di paralisi da poliomielite nel solo 2011. Questo è stato il vaccino lanciato personalmente dal Dalai Lama , che a quanto pare non ha idea del danno causato da questi interventi.
 
La teoria è che infettando con loro corpi sani si genera una risposta immunitaria – convalidata da elevati titoli anticorpali, indipendentemente dalla loro affinità con il patogeno – che risulta (in teoria) in maggiore protezione. Indipendentemente dalla giustificazione dell’uso di cellule di scimmia per la produzione di vaccini, i retrovirus delle scimmie contaminano comunque i vaccini. Infettando involontariamente bambini sani con questi virus, li stai facendo ammalare. I retrovirus usano la trascrittasi inversa (nell’immagine a sx) – un enzima virale – per inserire informazioni genetiche patogene in cellule sane, convertendole efficacemente in fabbriche di produzione di virus. E non importa quale sia la tua filosofia medica, i virus delle scimmie non hanno posto giustificabile in un corpo umano sano.
 
Per il contesto, considera il ruolo deleterio di un precedente virus scimmia – il virus simian 40 (SV40) – nelle campagne di vaccinazione antipolio. Questo virus “nascosto” che causa il cancro ha infettato milioni di ignari destinatari del vaccino antipolio durante le campagne iniziali di eradicazione della polio. Non solo è cancerogeno, ma è trasmesso trans-generalmente. Lo scienziato vaccinale senior di Merck ha confessato in un’intervista il danno (cancro compreso) che questi vaccini contaminati dall’SV-40 hanno causato a milioni di vittime ignare. Questi vaccini produssero danni indicibili alle seguenti generazioni infette, lasciando un’eredità di indicibili sofferenze e sofferenze in milioni di figli i cui genitori involontariamente soccombettero a uno degli esperimenti biologici più pericolosi della storia umana.
 
I retrovirus sono altrettanto gravi. L’HIV, per esempio, è un retrovirus il cui lignaggio filogenetico proviene anche da un virus scimmia: il virus dell’immunodeficienza simian ( SIV ). Il vaccino Offit Rotateq dovrebbe essere ritirato dal mercato, considerando che contiene virus vivi che sono in grado di infettare i corpi di quelli in cui vengono iniettati. Per informazioni sull’epidemia esplosiva causata da virus nascosti nei vaccini, leggi l’incredibile nuovo libro di Judy Mikovits “Plague: One Scientist’s Intrepid Search for the Truth About Human Retroviruses and Chronic Fatigue Syndrome, Autism and Other Diseases “. È assolutamente da leggere!
 
Il significato di questi risultati non può essere sottovalutato. Le infezioni da rotavirus sono un rito naturale di passaggio per il sistema immunitario in via di sviluppo. Nelle nazioni sviluppate, dove la nutrizione, l’igiene e l’igiene sono all’altezza, l’infezione dai patogeni dell’infanzia normalmente procede senza mortalità, per paura che il bambino sia già immunocompromesso. In effetti, le sfide del rotavirus si traducono in un’immunità duratura e forniscono la giustificazione in definitiva per il modello di vaccinologia, che attinge alla normale esperienza (discutibile di milioni di anni) di superare l’infezione, costruendo un modello di immunità indotta da vaccino su questo fatto naturale.
 
Paul Offit, il titolare del brevetto del vaccino Rotateq è moralmente obbligato a chiedere l’interruzione immediata dell’uso del suo vaccino nei neonati e nei bambini. A meno che non desideri essere responsabile dei danni associati all’iniezione di virus delle scimmie vivi, deve fare un passo avanti per chiedere una revisione della sicurezza di questi vaccini.
 
Non farlo lo rende colpevole nel danno di milioni di bambini che egli personalmente trae profitto dall’infezione con i retrovirus.
 
Adesso basta. I fatti sono chiaramente disponibili per tutti coloro che hanno un’intenzione “evidence-based” da accertare. Il Dr. Offit è probabilmente incolto sui rischi iatrogeni associati a questo prodotto farmaceutico, ma una nuova ricerca mostra chiaramente che gli effetti collaterali non intenzionali possono superare i presunti benefici. È giunto il momento di dare un’occhiata più da vicino a cosa fare in caso di eventuali vaccini benefici, dati i loro rischi chiaramente documentati.
 
 

 
(Fonte: https://sadefenza.blogspot.com/2018/06/milioni-di-bambini-infettati-con-il.html)
 
 
ATTENZIONE
 
Di fronte a questa ennesima conferma della pericolosità dei vaccini, è sempre più urgente abrogare il decreto sui vaccini dell’ex Ministro della Salute Lorenzin. Ma purtroppo le cose non stanno andando in questa direzione. Il 1° Giugno scorso si è insediato il nuovo governo (Lega-Movimento 5 Stelle) il cui Ministro della Salute è Giulia Grillo. Nel programma di governo vi è l’abolizione dell’obbligatorietà delle vaccinazioni. Ci chiediamo come mai allora il nuovo ministro Grillo non sta facendo nulla a tal riguardo? Abolire il decreto “Lorenzin” (che prevede l’obbligatorietà dei vaccini) doveva essere uno dei punti più urgenti da attuare, ma al momento ancora non se ne parla! Come mai i governi non fanno ciò che promettono ai cittadini? Seguiteci su www.laviadiuscita.net e presto ve lo spiegheremo!

 
 

www.laviadiuscita.net

 
 

image_printStampa il Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.