Gli Stati Uniti hanno iniziato a bombardare lo Yemen

L’esercito americano ha lanciato gli attacchi missilistici su tre stazioni radar in Yemen, cosa che ha confermato il Pentagono. “Questi colpi sono stati fatti come una misura di autodifesa per proteggere il nostro personale, le nostre navi, così come per la libertà di navigazione in questo importante settore del mare”, – ha detto un rappresentante ufficiale del dipartimento, Peter Cook…

 

Ricordiamo che poco prima Washington ha sostenuto le forze saudite con gli aiuti finanziari e militari, ma nell’ultimo periodo le loro relazioni sono peggiorate drasticamente a causa della decisione del Senato, escludendo il veto presidenziale, della “legge 9,11”, che accusa l’Arabia Saudita nel famoso attacco.
 
Probabilmente, gli Stati Uniti vogliono prendere il controllo della situazione nella regione, senza intermediari, come Riyadh.

 
Fonte: https://katehon.com/it/news/gli-stati-uniti-hanno-iniziato-bombardare-lo-yemen
 
 

LA GUERRA E’ VICINA!
 
L’Italia e il mondo intero corrono il grave pericolo dell’imminente scoppio della Terza (e ultima) Guerra Mondiale, che vedrà l’Italia e gli italiani esposti in prima linea in questo prossimo conflitto che sarà una vera e propria Guerra Nucleare.
 
Per chi non fosse bene informato riguardo l’ormai prossima Terza Guerra Mondiale che sta per scatenarsi, può documentarsi guardando i VIDEO che abbiamo selezionato nel POST che trovate a questo link:
 
https://laviadiuscita.net/la-terza-guerra-mondiale-ecco-videocronistoria-della-sua-preparazione/
 
Inoltre, alla fine del post che trovate al link qui sopra riportato, dopo tutti i VIDEO, troverete anche tutte le informazioni per sapere COSA e COME fare per fermare la Terza Guerra Mondiale. Informiamoci e agiamo ORA, non cè più tempo da perdere!

 
 

www.laviadiuscita.net

 
 

image_printStampa il Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.