magnify
Home PESTICIDI, ERBICIDI E ALTRE SOSTANZE CHIMICHE Parkinson e pesticidi: un nuovo studio ne conferma il rischio

Parkinson e pesticidi: un nuovo studio ne conferma il rischio

Foto da www.coscienzeinrete.net

Secondo uno studio condotto da ricercatori della University of California-Los Angeles (UCLA), UC-Berkeley e della University of Southern California, e pubblicato negli Atti della National Academy of Sciences, l’esposizione ai pesticidi può non solo aumentare il rischio di malattia di Parkinson, ma può effettivamente innescare una cascata di eventi che causano direttamente la malattia.


 

La malattia di Parkinson è una malattia neurologica degenerativa caratterizzata da sintomi come tremore, rigidità e un rallentamento drammatico di parola e di movimento.
 
Si ritiene che sia causata dalla distruzione dei neuroni nel cervello, in particolare nella regione substantia nigra del mesencefalo. Una delle funzioni di questa regione è la produzione di dopamina, che svolge un ruolo importante nella comunicazione tra cellule. Negli affetti dal morbo di Parkinson non è raro rilevare che oltre il 50 per cento dei neuroni del cervello che producono dopamina sono stati distrutti.
 
Anche se una piccola percentuale di casi di Parkinson sembra essere dovuto a cause genetiche, ereditarie, la stragrande maggioranza dei casi sembrano non collegati alla genetica.
 
“Di conseguenza, i fattori ambientali quasi certamente svolgono un ruolo importante in questa malattia”, ha detto il co-autore dello studio Arthur G. Fitzmaurice. “Capire i meccanismi pertinenti – in particolare che cosa causa la perdita selettiva dei neuroni dopaminergici – può fornire indizi importanti per spiegare come si sviluppa la malattia.”
 
Nel corso degli ultimi anni, i ricercatori dell’UCLA hanno successivamente stabilito un legame tra il morbo di Parkinson e l’esposizione a vari pesticidi, tra cui prodotti chimici agricoli comuni come Maneb, Paraquat e Ziram. Questa correlazione si è vista sia tra i lavoratori agricoli che tra persone che vivono o lavorano in prossimità di campi agricoli.
 
Nel nuovo studio, i ricercatori hanno cercato di determinare se ci potrebbe essere un collegamento tra il morbo di Parkinson e Benomyl, un pesticida che è stato vietato negli Stati Uniti nel 2001, dopo 30 anni di utilizzo e dopo essere stato causa di cancro, malformazioni cerebrali, tumori del fegato e danni riproduttivi.
 
I ricercatori hanno confermato in uno studio di laboratorio che i neuroni dopaminergici sono stati danneggiati o distrutti in seguito all’esposizione al Benomyl. In questo studio hanno esposto il Danio rerio ( o pesce zebra) a questa sostanza chimica, ed i risultati hanno confermato una morte significativa tra i neuroni dopaminergici, ma non tra le altre cellule nervose. Questa distruzione si verifica perché il Benomyl blocca l’azione di un enzima noto come ALDH, che normalmente interferisce con l’azione di una tossina naturale del cervello chiamata DOPAL. Senza ALDH, DOPAL costruisce e distrugge le cellule dopaminergiche.
 
I risultati hanno sorpreso i ricercatori, perché l’ALDH non era mai stata associata alla malattia di Parkinson, che si credeva invece essere causata da una proteina chiamata a-sinucleina.
Se i risultati dello studio sono corretti, l’interruzione dell’ALDH può risultare essere una causa scatenante della malattia.
 
“Abbiamo verificato che in modelli animali e colture cellulari, i pesticidi agricoli innescano un processo neurodegenerativo che porta al morbo di Parkinson”, ha detto l’autore Jeff Bronstein.
 
Questo dovrebbe farci riflettere seriamente, soprattutto a fronte dei crescenti nuovi casi di Parkinson che si stanno verificando, e darci un ulteriore spinta ad interessarci sempre più della qualità dei cibi che mangiamo, dell’aria che respiriamo, dell’acqua che beviamo e dei posti dove viviamo noi ed i nostri figli.
 
Difendiamo la nostra salute e quella delle persone che amiamo iniziando ad informarci sui gravissimi danni causati da pesticidi, erbicidi ed altre sostanze chimiche.
Affinchè si possano conoscere e diffondere queste importanti informazioni, abbiamo realizzato un eBook completamente gratuito dal titolo “Sai cosa causano alla salute PESTICIDI, ERBICIDI E CONCIMI CHIMICI?” che puoi scaricare liberamente e leggere per documentarti.
Scarica questo eBook e scopri cosa e come fare per proteggere e riacquisire la salute tua e quella delle persone che ami.
 
Clicca qui per scaricare gratuitamente l’eBook “Sai cosa causano alla salute PESTICIDI, ERBICIDI e CONCIMI CHIMICI?”

 

www.laviadiuscita.net

 


Fonti:
http://www.eurekalert.org/pub_releases/2013-01/uoc–pap010313.php
http://www.naturalnews.com/023151_Parkinsons_disease_pesticide.html
 
 

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero anche interessare:

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments 

Leave a Reply

Your email address will not be published.