magnify
Home O.G.M. Semi di lino OGM non autorizzati ritrovati in più di 30 Paesi

Semi di lino OGM non autorizzati ritrovati in più di 30 Paesi

Published on June 25, 2013 in O.G.M.

E’ stata identificata una varietà da tempo abbandonata di lino OGM noto come FP967 in almeno 30 paesi in tutto il mondo nel corso degli ultimi anni. Il GM Contamination Register spiega che le prime scoperte di FP967 non approvato sono arrivate ​​in Germania verso la fine del 2009. Da quel momento, lo stesso lino OGM illegale è stato trovato in Austria, Romania, Svezia, Cipro, Finlandia, Italia, Lussemburgo, Slovenia, Francia, Grecia e Svizzera, per non parlare di decine di altri paesi per lo più europei.


 

Alla fine del 1980, il Crop Development Centre a Saskatoon, Saskatchewan, finanziato con fondi pubblici, sviluppò il FP967, che fu in seguito ribattezzat Triffid, appositamente per il mercato commerciale. Il “Frankencrop” è stato successivamente autorizzato alla fine del 1990 ad uso commerciale, sia in Canada che negli Stati Uniti, questo fino a quando le preoccupazioni circa la sicurezza del raccolto, da parte del mercato europeo, impedirono l’esportazione del Triffid, mai effettivamente prodotto e venduto per la produzione commerciale.
 
Nel 2001, il Triffid è stato ufficialmente cancellato dal registro degli OGM “legali”, e si credeva tutte le scorte conosciute del seme fossero state individuate e distrutte. Ma così non è stato. Il Triffid è è stato ritrovato in uno stock di semi di lino oltre un decennio più tardi, e ciò mette in discussione l’integrità di tutta la fornitura globale di lino.
 
Questo per dimostrare che, una volta rilasciato, gli OGM diventano incontrollabili. “Non c’è coesistenza pacifica tra agricoltura OGM e biologica”, ha detto Ernie Hoffert, direttore di Reimers Seed Co., che fornisce i semi di lino biologico per gli agricoltori. “Le imprese biotech dicono che stanno salvando l’agricoltura, ma esse in realtà causano problemi enormi all’economia ed ai mercati locali.”
 
Le dichiarazioni di Hoffert si sono dimostrate vere grazie a quanto accaduto con il lino OGM, che ha contaminato anche l’Europa circa tre anni dopo.
 
Ecco perchè è importante prendere consapevolezza dei danni legati alla nostra salute ed all’ambiente che gli OGM possono causare, poichè come si è visto, questi semi una volta prodotti ed immessi sul mercato diventano incontrollabili e nessuno Stato è al sicuro, essi finiscono per generare una contaminazione globale.
 
Per conoscere tutti i danni causati da semi e cibi transgenici, quali sono le alternative e le possibili vie d’uscita, scaricate l’eBook gratuito “DOSSIER OGM: Pericoli e danni causati da semi e cibi transgenici” Cliccando qui

 
 

CAMPAGNE CONTRO GLI OGM
DELL’ASSOCIAZIONE SUM E LAVIADIUSCITA.NET

 

Laviadiuscita.net é un’iniziativa dell’Associazione SUM. Essa si batte contro gli OGM da quando sono nati. Abbiamo ideato e promosso i più importanti Convegni Internazionali in Italia e all’estero per diffondere le giuste informazioni e denunciare la pericolosità degli OGM, che sono tra gli elementi più pericolosi della Terra, a livello di genocidio mondiale. L’ultimo Convegno avvenuto in Italia é stato quello fatto a Lecce il 20 Febbraio 2010, intitolato “PUGLIA LIBERA DA OGM”. E’ possibile vedere i video su YOU TUBE di questo nostro Convegno dove hanno partecipato i più grandi esperti mondiali, scienziati, ricercatori e contadini che hanno avvisato l’Umanità sulla estrema pericolosità degli OGM.

 
 

CONVEGNO
“PUGLIA LIBERA DA OGM”

 

L’inviolabilità della memoria genetica di tutti gli esseri viventi
per uno sviluppo rurale agroecologico a tutela dei diritti umani.

 

20 febbraio 2010
Castello Carlo V – Salone Maria d’Enghein – Lecce

 

L’Associazione S.U.M., in collaborazione con il Comune di Lecce, ha organizzato questo convegno nell’ambito della sua Campagna “PUGLIA LIBERA DA OGM” ideata e promossa in seguito all’entrata in vigore, dal 1° gennaio 2009, del nuovo Regolamento Europeo 834/2007 che estende anche ai prodotti biologici la soglia di tolleranza dello 0,9% di OGM, senza obbligo di segnalarlo in etichetta, come già avviene da anni negli alimenti e mangimi convenzionali.
Il Convegno è stato un importante momento di informazione e di aggregazione delle forze anti-OGM: tra i relatori invitati erano infatti presenti ricercatori indipendenti di fama internazionale e studiosi che hanno presentato i risultati delle loro ricerche sugli OGM.
L’incontro è stato anche occasione per dare voce alla testimonianza diretta di chi ha già sperimentato i danni causati dalla coltivazione degli OGM in altre parti del mondo.
Alla Campagna “PUGLIA LIBERA DA OGM” hanno già aderito, con delibera, più del 40% dei comuni pugliesi (258), vari enti e associazioni e migliaia di cittadini. L’Associazione SUM ha presentato queste adesioni alla Regione Puglia per testimoniare la volontà di avere una Puglia libera da OGM.
L’Associazione SUM continua a promuovere la Campagna “PUGLIA LIBERA DA OGM”, le delibere di adesione dei comuni sono in continuo aumento.

 

Visualizza il programma del Convegno

Visualizza il manifesto del Convegno

Visualizza il volantino del Convegno
 
 
VIDEO DEL CONVEGNO
 
PUGLIA LIBERA DA OGM PARTE 1
http://youtu.be/oVGp-TPbtJQ
 
PUGLIA LIBERA DA OGM PARTE 2
http://youtu.be/cFqHSCB3Pi0
 
PUGLIA LIBERA DA OGM PARTE 3
http://youtu.be/eLD4gtqFpYw
 
CONVEGNO PUGLIA LIBERA DA OGM
(Salento WebTv)

http://www.youtube.com/watch?v=SmZjJReB744
 
 
Per richiedere il DVD del CONVEGNO contattare:
Associazione S.U.M. – Stati (Popoli) Uniti del Mondo
Casella Postale n° 4 – 73024 MAGLIE (Le) – tel. 0836/484851
statiunitidelmondo@tin.it

 
 

Per conoscere tutti i danni causati da semi e cibi transgenici, quali sono le alternative e le possibili vie d’uscita, scaricate l’eBook gratuito “DOSSIER OGM: Pericoli e danni causati da semi e cibi transgenici” Cliccando qui

 

ATTENZIONE:

 ;

ENTRO QUEST’ANNO SARA’ PRESENTATO IL “PROGETTO COMUNE SANO” PER AVERE COMUNI LIBERI DA OGM E DA OGNI ALTRO TIPO DI INQUINAMENTO NOCIVO ALLA SALUTE E ALL’AMBIENTE.
 
VAI ALLA PAGINA “SOS TERRA” PER LEGGERE LA BREVE PRESENTAZIONE DI QUESTO IMPORTANTE PROGETTO.
 

SOSTIENICI E
RIMANI SINTONIZZATO

 
www.laviadiuscita.net

 


Fonti per questo articolo:
http://www.gmcontaminationregister.org/index.php?content=nw_detail1
http://www.non-gmoreport.com/articles/sept06/flax_seed.php
http://www.cban.ca
http://www.naturalnews.com/040924_GM_flax_GMO_contamination_flaxseed.html#ixzz2XCs3mibk
 
 

Print Friendly

Ti potrebbero anche interessare:

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments 

Leave a Reply

Your email address will not be published.