magnify

Nel 2012 l’Italia è salita al decimo posto tra i paesi con le più alte spese militari del mondo!

Published on June 4, 2013 in GEOPOLITICA

Macché crisi! Nel 2012 l’Italia è salita al decimo posto tra i paesi con le più alte spese militari del mondo, rispetto all’undicesimo nel 2011. Lo documenta il Sipri, l’autorevole istituto internazionale con sede a Stoccolma, che ha pubblicato ieri gli ultimi dati sulla spesa militare mondiale. Quella italiana ammonta su base annua a circa 34 miliardi di dollari, pari a 26 miliardi di euro. Il che equivale a 70 milioni di euro al giorno, spesi con denaro pubblico in forze armate, armi e missioni militari all’estero. Mentre mancano i fondi anche per pagare la cassa integrazione.

Read more…

Ti potrebbero anche interessare:

 

Scie chimiche: l’italia è il Paese più irrorato d’Europa. Accordo USA-Italia sul clima

Published on June 3, 2013 in H.A.A.R.P.

Il nome “scie chimiche” è la traduzione del termine chemtrails, coniato per la prima volta nel 1996, anno in cui, in Canada, si ebbero i primi avvistamenti delle medesime. Le scie chimiche vengono definite tali per il semplice motivo che non sono scie di condensazione (contrails), ma sono generate artificialmente, a quote e condizioni di temperatura ed umidità non idonee alla formazione delle scie di condensa tipiche.

Read more…

Ti potrebbero anche interessare:

 

Nuovo terremoto: altra strage programmata in Italia

Published on June 2, 2013 in H.A.A.R.P.

di Gianni Lannes
 
Questa volta faranno le cose in grande per mietere quante più vittime possibili. Garantito. «Dobbiamo aspettarci un nuovo forte sisma, come quello dell’Irpinia: non sappiamo come, dove e quando avverrà… Ma sappiamo che arriverà nuovamente il giorno in cui ci troveremo a fronteggiare un’emergenza internazionale…».

Read more…

Ti potrebbero anche interessare:

 

Migliaia di bambini stanno morendo di cancro in Iraq

Published on June 1, 2013 in INQUINAMENTO

Oncologo di fama internazionale al Teaching Hospital Sadr di Bassora, il dottor Ali, me lo disse nel 1999, e oggi il suo avvertimento è comprovato. “Prima della guerra del Golfo”, disse, “c’erano due o tre pazienti affetti da cancro al mese.
Ora ogni mese ne muoiono 30-35. I nostri calcoli indicano che in questa zona contrarrà il cancro dal 40 al 48 per cento della popolazione; dapprima nei prossimi cinque anni, poi molto tempo dopo. Parliamo di circa la metà della popolazione.

Read more…

Ti potrebbero anche interessare:

 

Triflumizolo complice dell’obesita’

Un nuovo studio è stato aggiunto ai già numerosi che dimostrano i potenziali effetti dannosi sulla salute dell’esposizione a basso livello di pesticidi. In questo studio, un pesticida (triflumizolo, o TFZ) usato su verdure a foglia verde, mele, ciliegie, fragole, cetrioli, uva, angurie, e altre colture alimentari è stato identificato come un obesogeno nei topi.

Read more…

Ti potrebbero anche interessare:

 

Cancro alla prostata causato da pesticidi, un nuovo studio lo conferma

Una nuova ricerca dimostra che gli uomini esposti a pesticidi impiegati in agricoltura hanno alte probabilità di sviluppare forme “aggressive” di cancro alla prostata.
Questa ultima notizia conferma i risultati precedenti che collegano l’ esposizione a pesticidi con questo tipo di cancro, che è la terza causa più comune di morte per cancro tra i maschi.

Read more…

Ti potrebbero anche interessare:

 

Protezione Civile: terremoto devastante in Italia!

Published on May 28, 2013 in H.A.A.R.P.

di Gianni Lannes
 
Attenzione: è partito un altro conto alla rovescia. Allarme rosso. Correva la primavera dell’anno 2012 e l’esperto di turno, Alessandro Martelli, direttore del Cnr di Bologna annunciava pubblicamente – urbi et orbi – un sisma del settimo grado della scala Richter nel Mezzogiorno d’Italia entro due anni. L’ingegnere ha confermato successivamente la sua predizione in audizione al Parlamento. Più recentemente (aprile 2013) il capo della Protezione Civile, Franco Gabrielli (già al vertice dei servizi segreti civili) ha ribadito la preoccupante tesi.

Read more…

Ti potrebbero anche interessare:

 

Come coltivare l’orto senz’acqua

Il cippato di ramaglie fresche è una tecnica di coltivazione innovativa ideata in Francia. I vantaggi sono davvero sorprendenti: completa assenza di irrigazione, lavorazioni ridotte al minimo, nessun trattamento chimico, ottima qualità dei prodotti. Per introdurre il cippato in Italia è appena uscito il libro “L’orto senz’acqua”.

Read more…

Ti potrebbero anche interessare:

 

Guerra alla natura e all’umanità

Published on May 25, 2013 in INQUINAMENTO

scie chimiche

di Gianni Lannes
 
«Dallo spazio riusciremo a controllare il clima sulla terra, a provocare alluvioni e carestie, a invertire la circolazione negli oceani e far crescere il livello dei mari, a cambiare rotta alla corrente del Golfo e rendere gelidi i climi temperati». Read more…

Ti potrebbero anche interessare:

 

Insetticidi domestici: altri gravi rischi per i bambini

Image courtesy of Suat Eman at FreeDigitalPhotos.net

Madri esposte ad alti livelli di pesticidi partoriscono bambini con livelli di intelligenza più bassi rispetto ai bambini nati da madri non esposte, dice un nuovo studio pubblicato online sulla rivista Pediatrics. Il Piperonil butossido (PBO), una sostanza chimica comune utilizzata in migliaia di insetticidi domestici per aumentare l’efficacia di altri prodotti chimici noti come piretroidi, causa ritardi dello sviluppo infantile e danni cerebrali.

Read more…

Ti potrebbero anche interessare: