magnify
Home PESTICIDI, ERBICIDI E ALTRE SOSTANZE CHIMICHE Nuovo studio: Roundup molto più tossico di quanto dichiarato fin’ora

Nuovo studio: Roundup molto più tossico di quanto dichiarato fin’ora

Il glifosato Roundup, uno degli erbicidi più venduti al mondo, è anche il più tossico comme affermato da un recente studio pubblicato sulla rivista Ecotoxicology. Contrariamente alle infondate informazioni riguardo alla sua sicurezza rilasciate da Monsanto e dai suoi compagni del governo, la tossicità del glifosato è molto più prolifica, in tutto l’ambiente, di quanto si pensasse, anche a livelli molto inferiori a quello che è generalmente considerato dai regolatori federali essere “sicuro”.


 

E’ stato provato l’effetto della sostanza chimica sulla Daphnia magna, conosciuta anche come la pulce d’acqua dolce, una specie di invertebrati acquatici che, secondo i dati procurati dalla Monsanto, non è influenzata negativamente da livelli tipici di esposizione al glifosato. Secondo i test condotti di recente sulla Daphnia magna, il glifosato non è solo tossico a livelli che si trovano comunemente nell’ambiente, ma è anche dannoso a livelli molto più bassi. Sulla base di prove che coinvolgono vari cloni e classi di età di Daphnia magna, ricercatori provenienti dal Centro per la Biosicurezza dell’ Università di Tromso in Norvegia hanno rilevato che, anche a livelli minuscoli, il glifosato Roundup ha una tossicità sia acuta che cronica per le creature acquatiche. Anche a concentrazioni nominali subletali di un minimo di 0,05 milligrammi per litro (mg/l) di uno dei principali ingredienti attivi nel glifosato, la Daphnie magna ha subito notevoli cambiamenti evolutivi. Si è inoltre notato che le specie esposte erano anche più inclini ad avere problemi riproduttivi e aborti inaspettati, per non parlare dei casi di mortalità precoce.
 
A tutti i livelli di esposizione, il glifosato Roundup è sato trovato responsabile di indurre effetti collaterali negativi in creature che avrebbero dovuto essere esentate dalla sua azione meccanicistica. E questi risultati sono più che probabilmente solo la punta di un iceberg, infatti molte altre specie sono vittime di tali sostanze. Si veda anche i drammatici dati rilevati dagli ultimi studi condotti sui corsi d’acqua europei.
 
“I risultati indicano che la vita degli invertebrati acquatici può essere influenzata negativamente da rilevanti concentrazioni ambientali di questo importante diserbante”, hanno scritto gli autori dello studio, notando che a livelli relativamente bassi di esposizione, il glifosato è risultato essere tossico in quasi tutti i parametri testati. “Concludiamo che il glifosato Roundup e la tossicità per gli invertebrati acquatici sono stati sottovalutati e che la Commissione europea e l’EPA debbano rivedere la classificazione della tossicità di queste sostanze chimiche.”
 
Altri importanti studi hanno già dimostrato la tossicità del glifosato Roundup sull’uomo. Difatti tale sostanza è accusata di indurre sterilità oltre a generare malformazioni ed altri danni pre e post parto.
Altr informazioni le potete trovare scaricando l’eBook gratuito “Sai cosa causano alla salute PESTICIDI, ERBICIDI e CONCIMI CHIMICI?” Cliccando qui.

 

www.laviadiuscita.net

 


http://www.naturalnews.com/041150_Monsanto_Roundup_glyphosate.html#ixzz2Yks0y7h3
http://www.gmwatch.org
http://articles.washingtonpost.com
http://www.scientificamerican.com
 
 

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero anche interessare:

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments 

Leave a Reply

Your email address will not be published.