magnify
Home MONDO PARALLELO..................... PROGETTO COMUNE SANO La deforestazione: quello che le multinazionali della carne non vogliono che tu sappia

La deforestazione: quello che le multinazionali della carne non vogliono che tu sappia

La deforestazione causa ogni giorno la perdita di meravigliosi esemplari arborei, degli animali che vivono nelle zone deforestate e contribuisce pesantemente al peggioramento dell’effetto serra: quando gli alberi vengono abbattuti e bruciati, sono emesse nell’atmosfera grandi quantità di anidride carbonica, la causa maggiore del fenomeno del riscaldamento globale. Nella sola foresta amazzonica brasiliana, tra il 1990 ed il 2000 è stata abbattuta una quantità di foresta pari a 2 volte il territorio del Portogallo, e cioè 17,2 milioni di ettari (dati del Center for International Forestry Research)….Ma la deforestazione è davvero necessaria? Perché ogni giorno dobbiamo assistere a questa catastrofe ambientale? Chi ci guadagna e perché?…

 

La risposta a queste domande è il segreto che le multinazionali della carne non vogliono che tu sappia, perché da questo segreto dipendono i loro profitti miliardari. Se tutti quelli che hanno a cuore la natura e gli animali sapessero quello che sto per rivelarti…
 
Siamo portati a credere che gli alberi vengano abbattuti perché c’è bisogno sia di legname che di terre coltivabili per la produzione di generi alimentari da vendere nei supermercati.
Bene, non è così!
 
Infatti soltanto il 20% delle terre coltivate produce cibo che è consumato direttamente dalle persone, mentre il restante 80% di terra è usato per sostenere, indovina un po’, l’industria della carne!
 
La produzione della carne contribuisce alla deforestazione in due modi: direttamente, quando l’abbattimento degli alberi viene fatto per creare nuovi pascoli; ed indirettamente, quando le zone disboscate vengono utilizzate per coltivare vegetali destinati non agli uomini ma esclusivamente a fare da mangime e foraggio per gli animali allevati e destinati al macello.
Per fare un esempio concreto, un singolo hamburger delle grandi catene di fast food costa mezza tonnellata di foresta pluviale; quindi, ogni volta che mangi un hamburger, questo costa più di 6.25 metri quadrati di foresta.
Un po’ caro, non ti pare???
 
E poi c’è da dire che la carne è ecologicamente inefficiente, cioè in termini ambientali “costa tanto” produrla. Ad esempio per produrre la carne di manzo si usano i 3/5 dei terreni agricoli disponibili a livello mondiale, eppure fornisce meno del 5% delle proteine e meno del 2% delle calorie consumate globalmente, contro il 61% delle proteine create dalle coltivazioni vegetali, per la produzione delle quali serve una quantità nettamente inferiore di terra (report del 2012 “Grade a Choice? Solutions for Deforestation – Free Meat”, della Union of Concerned Scientists).
 
Quindi, tirando le somme sulla deforestazione, visto che:
 
1) la carne è un alimento superfluo (e spesso dannoso) per l’essere umano;
 
2) la dieta vegetariana è in grado di nutrire perfettamente e in modo sano e completo il nostro corpo;
 
3) coltivare vegetali rende molto di più in termini di proteine e altre sostanze nutritive rispetto a “coltivare” carne;
 
…non sarebbe più sensato smettere di deforestare per produrre carne e destinare le terre già deforestate alla produzione di vegetali? Ma in questo caso per le multinazionali della carne ci sarebbe ben poco da lucrare.
 

 
Ecco cosa accadrebbe se tutti quelli che come noi hanno a cuore l’ambiente e la natura smettessero di mangiare carne e diventassero vegetariani:
 
Riducendo il consumo di carne di manzo a zero entro il 2050 si taglierebbe le necessità di pascoli dell’80%!!! E allo stesso tempo si ridurrebbe la richiesta di terre coltivabili. Eliminare tutti i tipi di carne avrebbe lo stesso impatto sui pascoli, ed eliminare tutti i tipi di prodotti animali (inclusi latte e uova) ne ridurrebbe la richiesta di altri 5 milioni di km quadrati;
 
Le riserve globali di cibo potrebbero essere aumentate notevolmente, oltre il 50% in termini di calorie – ben 3 quadrilioni di calorie all’anno – passando ad una dieta completamente vegetale; questo contribuirebbe notevolmente a risolvere il problema della fame nel mondo.
 
Quindi cosa aspetti? Se hai a cuore la salvaguardia della natura e degli animali, da oggi hai una splendida arma per contrastare le multinazionali della carne e la deforestazione.
 
A breve presenteremo su questo sito (www.laviadiuscita.net) un importante Progetto denominato “Progetto COMUNE SANO” che, se attuato, potrà risolvere concretamente e definitivamente problemi come inquinamento, fame nel mondo, deforestazione e tanti altri ancora. RESTATE SINTONIZZATI!

 

www.laviadiuscita.net

 


http://www.esserevegetariani.it/i-segreti-della-deforestazione.html?utm_source=getresponse&utm_medium=email&utm_campaign=perarticolo&utm_content=I+segreti+della+deforestazione%3A+quello+che+le+multinazionali+della+carne+non+vogliono+che+tu+sappi

http://ecoesistenza.blogspot.it/
 
 

Ti potrebbero anche interessare:

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments 

Leave a Reply

Your email address will not be published.