magnify
Home GEOPOLITICA Italia: bombardamento quotidiano di scie chimiche!

Italia: bombardamento quotidiano di scie chimiche!

scie_chimiche italia1 - laviadiuscita.net

di Gianni Lannes
 
31 ottobre 2013 – Il totalitarismo imperversa. In epoca di ossessivo pensiero unico se tocchi un argomento tabù come la guerra ambientale segreta e non dichiarata, e lo svisceri fino in fondo confutando una ad una le manomissioni della logica e delle distorsioni cognitive imperanti, vieni etichettato come un complottista. Anche se hai quasi 30 anni di onorata carriera libera e indipendente, titoli di studio qualificati e specializzati, hai viaggiato in lungo e in largo per il mondo, hai visto le guerre, hai osservato la violenza, hai sfiorato la disperazione di popoli in fuga, hai messo in gioco la tua vita per la ricerca della verità, anche se hai pagato un caro prezzo (ma non importa!) hai pubblicato articoli, approfondimenti, inchieste per i più grandi giornali italiani, reportage, libri, e se hai ricevuto premi e riconoscimenti prestigiosi in Italia e all’estero; soprattutto se hai dovuto subire attentati alla tua persona e minacce di morte alla tua famiglia, diventi improvvisamente un alieno.
Ad appiccicare questa targa, provvedono di solito ignorantoni senza arte né parte e vip all’ultimo grido parcheggiati nei salotti tv…

 

Ebbene – repetita iuvant – nella lingua italiana il complottista è colui che congiura ai danni di qualcuno; mentre il complottologo è chi studia questo fenomeno del complottare.
La logica è matematica, non una banale opinione da minus habensnegazionista.
Ergo: il fenomeno in atto è l’irrorazione ormai giornaliera del cielo con sostanze tossiche (alluminio bario veicolati da polimeri artificiali) a bassa quota. Tale nebulizzazione aerea penetra negli organismi viventi e si accumula nell’acqua e nella terra oltre ad addensarsi nell’aria che respiriamo.
 
Il termine scie chimiche è stato coniato dall’Us Air Force, non daRosario Marcianò che da tempo fa divulgazione in materia, e stanno tentando in malo modo di mettere a tacere, come tanti altri. Per esempio: il 29 agosto 2009 è scomparso in Sardegna e non è stato mai più ritrovato Franco Caddeo, un lungimirante attivista. La sua fine è un mistero.
 
Sia chiaro, a scanso di facili equivoci. Il documento ufficiale “La conquista del clima entro il 2025” è stato elaborato dalle forze armate di Washington, non su un blog. Trovate traccia delle sperimentazioni chimiche nelle pubblicazioni della Nasa e di prestigiose università a livello planetario. Poi sulla carta c’è anche una convenzione internazionale (Enmod) che mette al bando questi esperimenti, a parte il Trattato di Parigi. Questo ed altro materiale è disponibile su internet, in rete, chiunque può leggerlo, studiarlo, analizzarlo. Ma più di tutto può usare la propria intelligenza ed alzare la testa al cielo per comprendere che si sta consumando ai danni degli esseri umani il più grave e grande crimine mai perpetrato prima su scala mondiale. Senza che qualcuno dall’alto dica cosa pensare oppure fare.
 
Ora, per tagliare, come suol dirsi, la testa al malcapitato toro, basta fare l’esame del capello (mineralogramma): tanto per sapere qual è il livello di intossicazione del nostro organismo.
 
Dicevano i latini: “Argumentum ad hominem”. Contro l’uomo: è una strategia della retorica che consiste nello screditare un’affermazione documentata o una solida argomentazione attaccando la persona che la sostiene, invece di confutare i suoi argomenti con valide prove. Dai mass media controllati dal sistema di potere dominante, ai politicanti parassiti, agli ignoranti di moda, ai miopi di turno, ai venduti un tanto chilo, ai traditori del genere umano, ai dementi in circolazione, tutti ma proprio tutti, non vedono, non sentono e non parlano.
 
Lo sport in voga è attualmente tirare fango addosso a chi non si allinea, a chi non prende ordini, a chi non ubbidisce, a chi non sta nel gregge, a chi mette in discussione la perversione del sistema sociale in cui si sopravvive.
 
Le immaginiin fondo a questo articolo sono state scattate nel primo pomeriggio odierno (30 ottobre 2013), a Campobasso in Molise. Lo scenario è simile in gran parte del mondo. E’ in atto un avvelenamento di massa. Si tratta appunto di scie chimiche.
 
Come sanno i taciturni esperti, e se la fisica non è un’opinione di chi scrive castronerie come la Bencivelli sul giornale La Stampa (a proposito l’editore è la Fiat che ha fabbricato armi e armamenti per decenni), va solo detto che le scie di condensazione si originano a quote che vanno dagli 8 mila in su (con particolari condizioni metereologiche). Mentre quei reticolosi nebulosi nel cielo sono rilasciati da velivoli che navigano tra 1000 e 3000 metri. Ho una certa età per dire, sostenere e provare unitamente a milioni di altri esseri umani, che queste maledette scie belliche qualche decennio fa in Europa non c’erano proprio. Punto e basta!
 
I governanti per conto straniero che occupano la scena sono i primi terroristi, conniventi ed ossequenti ai voleri di chi sta in alto. Soltanto una mobilitazione popolare potrà arrestare questo crimine contro l’umanità. Il progetto finale è la drastica riduzione degli esseri umani ed il loro effettivo ed immane controllo automatico.
 
Alla rassegnazione inculcata ogni momento si risponde con i fatti, alzando SU LA TESTA!
 
CAMPOBASSO (30 OTTOBRE 2013; ORE 15) - FOTO SDA

CAMPOBASSO (30 OTTOBRE 2013; ORE 15) – FOTO SDA


 
 CAMPOBASSO (30 OTTOBRE 2013; ORE 15) - FOTO SDA

CAMPOBASSO (30 OTTOBRE 2013; ORE 15) – FOTO SDA


 
 CAMPOBASSO (30 OTTOBRE 2013; ORE 15) - FOTO SDA

CAMPOBASSO (30 OTTOBRE 2013; ORE 15) – FOTO SDA


 
CAMPOBASSO (30 OTTOBRE 2013; ORE 15) - FOTO SDA

CAMPOBASSO (30 OTTOBRE 2013; ORE 15) – FOTO SDA


 
 CAMPOBASSO (30 OTTOBRE 2013; ORE 15) - FOTO SDA

CAMPOBASSO (30 OTTOBRE 2013; ORE 15) – FOTO SDA


 
 CAMPOBASSO (30 OTTOBRE 2013; ORE 15) - FOTO SDA

CAMPOBASSO (30 OTTOBRE 2013; ORE 15) – FOTO SDA


 

www.laviadiuscita.net

 


Fonte: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/10/bombardamento-di-scie-chimiche.html
Tramite: http://terrarealtime.blogspot.it/2013/10/italia-bombardamento-quotidiano-di-scie.html#more
 
 

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero anche interessare:

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments 

Leave a Reply

Your email address will not be published.