magnify
Home ALIMENTAZIONE E SALUTE “Inquisizione moderna”: il caso della Dott.ssa De Petris

“Inquisizione moderna”: il caso della Dott.ssa De Petris

inquisizione medica - www.laviadiuscita.net
Articolo di Marcello Pamio – 24 marzo 2014
(Tratto da www.disinformazione.it)

Sono passati non molti secoli, da quando i men in black, gli uomini in nero della santa chiesa cattolica e apostolica di Roma, mandavano sul rogo tutte le persone, soprattutto donne, in particolar modo levatrici, cioè le antesignane delle ostetriche che sapevano far nascere, e le erboriste, coloro che sapevano usare le piante medicinali. Chiunque in odore di maligno faceva una triste fine. Nei nostri giorni le cataste di legna sono andate un po’ fuori moda, vuoi anche per il costo della stessa, eppure il sistema non è cambiato, ad eccezione se vogliamo, della tunica che è passata dal nero ecclesiastico al bianco dei camici ospedalieri…

 

Oggi l’inquisizione, per così dire scientifica, lavora alacremente forse anche più del passato, con la differenza che nel corso del tempo il sistema si è fatto più intelligente e meno spudorato.
I processi inquisitori, in cui il giudice e l’accusatore sono incarnati dalla stessa persona o istituzione, avvengono utilizzando vari strumenti, tra cui la diffamazione e la calunnia, il discredito per giungere alle minacce e ritorsioni professionali. In tutto questo gioca un ruolo importantissimo lo strumento prìncipe di controllo sociale: i mezzi di comunicazione di massa!
 
Veniamo ai fatti.
 
Mercoledì 5 marzo 2014, durante la trasmissione de “Le Iene” su Italia1, è andato in onda un servizio ben documentato su Antonio (“La storia del tumore guarito di Antonio”), un signore malato di tumore al cervello (in metastasi) che è riuscito non solo a bloccare la malattia, ma ad invertire il processo, grazie anche all’introduzione di una alimentazione vegana-crudista.
Questa persona è stata seguita da Michela De Petris, un medico chirurgo specializzato in nutrizione oncologica, che lavora sia privatamente, sia come specialista all’IRCCS San Raffaele di Milano.
Il percorso che questo medico ha fatto intraprendere ad Antonio, è stato un periodo iniziale di alimentazione esclusivamente crudista, soprattutto a base di vegetali a foglia verde per agevolare e permettere una intensa disintossicazione organica, per poi far rientrare lentamente nella dieta, assieme a quelli crudi, anche vegetali cotti.
In soli tre mesi dal cervello gli è sparito un tumore di oltre 2 cm di diametro.
 
Inoltre la d.ssa De Petris, sempre nella trasmissione ha detto che “non c’è malattia che non si giovi del miglioramento alimentare. In tanti casi, cambiando alimentazione è possibile guarire da patologie: allergie, patologie reumatologiche, eczemi, irritazioni, dermatiti, diabete, patologie infiammatorie, intestinali come il morbo di Crohn, ipercolesterolemia, calcolosi, malattie auto-immuni e molto spesso anche patologie tumorali, soprattutto quelli ormono-sensibili (mammella, colon, prostata)”
 
Una storia veramente meravigliosa: cosa c’è di più bello per un medico partecipare attivamente alla guarigione da un tumore di uno dei propri assistiti?
E soprattutto, cosa c’è di più bello nel vedere e sentire la testimonianza di una famiglia completamente rinata dopo un periodo buio in cui avevano perso ogni speranza, soprattutto dopo il ritorno del tumore.
Come non dare ragione a questo medico? In fin dei conti lo stesso Ippocrate, padre della medicina moderna, ha sempre puntato molto nella dietetica per migliorare e guarire i suoi pazienti. Oggi purtroppo per noi tutti, ai medici nel lungo percorso universitario non vengono insegnati i principi fondamentali della nutrizione, e questo non è un caso o una banale dimenticanza. I medici moderni non devono sapere nulla di alimentazione corretta, altrimenti si rischia la salute delle persone.
Ricordiamo che non si guadagna dalla salute, ma solo dalla malattia!
 
Come detto, l’inquisizione è sempre attiva e in allerta: le orecchie sono sempre ben spalancate.
Non a caso, il giorno seguente la trasmissione, il 6 marzo 2014, esce sùbito un comunicato stampa ufficiale del San Raffaele, scritto in fretta e furia e i numerosi errori ortografici lo dimostrano, in cui vengono prese le distanze dalle dichiarazioni della dottoressa. Le lobbies avevano già alzato il telefono assieme alla voce…
Quindi invece di premiare per meriti professionali e umanitari la d.ssa De Petris, un Medico che porta avanti e fa onore all’Ars Medica di ippocratica memoria, il primario del San Raffaele l’ha chiamata nel suo ufficio e licenziata in tronco!
Ecco come funziona il Sistema. Questo il moderno rogo.
 
Tornando alla De Petris, siccome l’ospedale in cui lavora, o meglio lavorava, prende moltissimi soldi dalle case farmaceutiche per le costosissime cure farmacologiche* fornite ai pazienti malati di tumore, il suo intervento in televisione ha danneggiato economicamente la struttura.
Non doveva proprio farlo; non doveva permettersi di dire che molte malattie possono guarire con la semplice alimentazione!
Errore fatale.
Una persona che segue i protocolli ufficiali, cioè radio e chemio, può costare al Sistema oltre 200 mila euro al mese, e questo per la gioia delle industrie.
Quanto costa invece una persona che modifca il proprio stile di vita, in primis l’alimentazione?
Oggi aiutare le persone a guarire da tumori con sistemi naturali che non contemplano i devastanti e carissimi chemioterapici, è eresia, per non dire stregoneria, e come tale va sradicata sul nascere.
 
Nonostante il San Raffaele sia una struttura privata, a farne le spese è stato un medico che in Scienza e Coscienza (come afferma il Codice dentologico medico, e l’articolo 5, lettera C della Dichiarazione di Helsinki) ha seguito un assistito, aiutandolo a guarire da un tumore metastatizzato al cervello.
Qual è la motivazione ufficiale del licenziamento? La puzza di zolfo?
La d.ssa Michela De Petris è l’ennesimo Medico incappato nel “Malleus Maleficarum” (il Maglio delle streghe).
 
Mi auguro che la magistratura ma anche l’ordine dei medici intervengano con una seria indagine, prendendo provvedimenti nei confronti di questo primario e dell’intero ospedale.
Il tempo è assolutamente maturo per cercare di cambiare questo sistema che oramai è marcio fino dentro le mura degli ospedali.
La medicina moderna è infatti sempre più nella morsa delle industrie della chimica e farmaceutica e a pagarne le spese, oltre ai Medici onesti sono anche le persone comuni, perché mettendo i ceppi ai polsi dei medici, bloccano la nostra libertà di cura e libertà di scelta terapeutica.
 
Infine, è molto probabile che abbiano tirato le orecchie anche agli stessi giornalisti de Le Iene, responsabili del servizio (troppo ben fatto) su Antonio, gli stessi che l’anno scorso sono venuti a Padova per intervistare Angelo, guarito dal diabete e presidente dell’Associazione “Oltre il Diabete”. Stranamente questo servizio sulla guarigione da diabete non è mai andato in onda, e dopo il recente putiferio, sicuramente non lo vedremo mai…
 
Comunque sia, grande stima e totale solidarietà al Medico Michela De Petris.
 
* Qualche esempio di costi dei chemioterapici, tratto dal libro “Cancro Spa”
1. Costo di 6 cicli di chemioterapia con Paclitaxel associato a Cisplatino (ECOG 1594) per 100 pazienti: 128.217,00 euro.
2. Costo di 6 cicli di chemioterapia con Vinolrelbina associata a Cisplatino (TAX 326 + ILCP) per 100 pazienti: 200.940,00 euro
3. Costo di 6 cicli di chemioterapia con Paclitaxel associato a Carboplatino (ECOG 1594 + ILCP) per 100 pazienti: 216.945,00 euro
4. Costo di 6 cicli di chemioterapia con Gemcitabina associata a Cisplatino (ECOG 1594) per 100 pazienti: 409.020,00 euro
5. Costo di 6 cicli di chemioterapia con Docetaxel associato a Cisplatino (ECOG 1594 + TAX 326) per 100 pazienti: 540.093,00 euro
6. Costo di 6 cicli di chemioterapia con Docetaxel associato a Carboplatino (TAX 326) per 100 pazienti: 548.955,00 euro
 
Cifre colossali che si riferiscono “solamente” ai costi dei farmaci chemioterapici nei sei tipi di trattamenti terapeutici presi in considerazione nella “Valutazione dei costi associati alle terapie ‘platinum based’” e pubblicate nel Giornale italiano di Farmacia clinica”. Se a questo sommiamo i costi della “somministrazione”, “premedicazione” e “reazioni avverse” il totale ha dell’incredibile!
 
1. Costo 6 cicli di chemioterapia (Paclitaxel e Cisplatino) + “somministrazione”, “premedicazione” e “reazioni avverse” per 100 pazienti: 452.096,00 euro
2. Costo 6 cicli di chemioterapia (Vinolrelbina e Cisplatino) + “somministrazione”, “premedicazione” e “reazioni avverse” per 100 pazienti: 814.366,00 euro
3. Costo 6 cicli di chemioterapia (Paclitaxel e Carboplatino) + “somministrazione”, “premedicazione” e “reazioni avverse” per 100 pazienti: 467.550,00 euro
4. Costo 6 cicli di chemioterapia (Gemcitabina e Cisplatino) + “somministrazione”, “premedicazione” e “reazioni avverse” per 100 pazienti: 703.251,00 euro
5. Costo 6 cicli di chemioterapia (Docetaxel e Cisplatino) per 100 pazienti: 841.978,00 euro
6. Costo 6 cicli di chemioterapia (Docetaxel e Carboplatino) + “somministrazione”, “premedicazione” e “reazioni avverse” per 100 pazienti: 825.887,00 euro

 

RIFLESSIONI FINALI
www.laviadiuscita.net

 

CHEMIO IN GENERALE
 
La chemioterapia non guarisce dal cancro, ma uccide.
Il suo uso trova fondamento solo negli interessi economici delle ditte farmaceutiche.
Tra una ventina di effetti collaterali, troviamo: sterilità, aborti, malformazioni nei figli, danni a cuore, fegato, reni, sistema nervoso e produzione di tumori secondari (!!!).
“Infatti, non solo essi sono in grado di innescare la trasformazione di cellule normali in maligne, ma tendono a ridurre le difese endogene contro l’insorgenza di neoplasie” (Istituto Superiore di Sanità – Esposizione professionale ai chemioterapici).
 
COME NASCE LA CHEMIOTERAPIA?
 
Sapete chi ha “promosso” la chemioterapia in tutto il mondo? La Fondazione Rockfeller.
Rockfeller é uno dei più potenti banchieri del mondo, secondo solo ai Rothshild. Un “banchiere” che non sa nulla di medicina perché ha promosso la chemio su tutto il Pianeta? Perché ha promosso un liquido che é più potente dell’acido muriatico, più potente dell’acido cloridrico e solforico messi insieme, un liquido che deve essere trattato con i guanti di plastica per non bruciarsi, per non squagliarsi la pelle ed i tessuti al suo contatto (pensate cosa va a causare, ossia a squagliare dentro il corpo) e che dopo la somministrazione, i suoi “residui” devono essere gettati tra i “rifiuti speciali” alla stessa stregua delle scorie atomiche, dei solventi, dei pesticidi, erbicidi, ecc.? Residui, fiale contenenti la dose di chemio, insieme ai guanti usati per la somministrazione, sono talmente pericolosi che devono essere trattati come “rifiuti speciali”. Ma é questa scienza? E’ come se si dovesse dar fuoco ad una persona solo per eliminargli i pidocchi.
 
Ci sono elementi naturali più efficaci per eliminare i “pidocchi” dal corpo ovvero i tumori ed i cancri e questi elementi sono rappresentati, come prima cosa, dall’alimentazione vegetale cruda, ricca di vitamine, enzimi, sali minerali, ecc., che servono ad aumentare le difese immunitarie naturali. Esse si rinforzano con il cibo crudo puro, biologico, ovvero senza contaminanti come lo sono i pesticidi, erbicidi, ecc., che creano cancri in quanto sono cancerogeni. Ecco perché i vegetali, il cibo in generale deve provenire assolutamente dall’agricoltura biologica.
 
Invece cosa fanno i potenti solventi della chemioterapia? Ti squagliano le cellule, distruggono le difese immunitarie pertanto, senza più difese immunitarie, il cancro alla fine progredisce e le persone muoiono…non per cancro, ma perché sono state distrutte le loro naturali difese immunitarie che invece, se lasciate in pace e rafforzate con la giusta dieta crudista biologica, possono “mangiare” tumori e cancri attraverso il noto processo di autolisi o auto-elisione.
 
Da autopsie eseguite in Svizzera su cadaveri di persone morte non per malattia si arriva alla sconvolgente conclusione che moltissime persone hanno (o avevano) uno o più tumori, ma non sanno (o sapevano) di averli.
In questa specifica indagine autoptica (autopsie) fatta in Svizzera, ed eseguita su migliaia di persone morte in incidenti stradali (quindi non per malattia), è risultato qualcosa di sconvolgente:

  • Il 38% delle donne (tra i 40 e 50 anni) presentavano un tumore (in situ) al seno;
  • Il 48% degli uomini sopra i 50 anni presentavano un tumore (in situ) alla prostata;
  • Il 100% delle donne e uomini sopra i 50 anni presentavano un tumore (in situ) alla tiroide.
Con tumore in situ s’intende un tumore chiuso, chiuso nella sua capsula, non invasivo che può rimanere in questo stadio per molto tempo e anche regredire.
Nel corso della vita è infatti “normale“ sviluppare tumori, e non a caso la stessa Medicina sa bene che sono migliaia le cellule tumorali prodotte ogni giorno dall’organismo.
Queste, poi, vengono distrutte e/o fagocitate dal Sistema Immunitario, se l’organismo funziona correttamente.
Molti tumori regrediscono o rimangono incistati per lungo tempo quando la “Vis Medicatrix Naturae” (la forza risanatrice che ogni essere vivente possiede) è libera di agire vedi articolo: http://laviadiuscita.net/le-autopsie-rivelano-che-i-tumori/
 
Il predetto “processo di autolisi”, ossia di distruzione di tumori e cancri da parte delle difese immunitarie é noto a certe classi mediche come ad esempio i Medici Igienisti che hanno molte lauree in medicina, quali ad esempio il Dott. Shelton, il Dott. Tilden, il Dott. Mendhelsson, ecc. che hanno curato milioni di malati di tumori e cancri attraverso questo stesso “processo di autolisi” che viene attivato con diete crudiste bio-vegetariane e con il digiuno, che dovrebbe essere guidato da esperti di digiunoterapia. Anche molti medici naturopati conoscono questo processo di autolisi. Ci sono infinite testimonianze su quanto detto. Molti medici sanno quello che vi sto dicendo, ma loro “non possono parlare” e non possono curare con metodi naturali. Se infatti non si attengono ai protocolli medici ufficiali, tali medici verrebbero licenziati o, peggio ancora, radiati dall’albo, come é avvenuto al Dott. Hamer, ed alla Dott.ssa Michela De Petris (le cui sorti le avete appena lette nell’articolo presente in questa pagina), ed a molti altri medici.
 
Il potente acido-solvente cancerogeno (farmaco chemioterapico) iniettato nel corpo squaglia letteralmente le cellule, i tessuti, crea ed aggrava tumori, cancri e metastasi! Per chi ancora non lo sa, la chemio é, appunto, cancerogena. E’ una notizia apparsa il 5 Agosto 2012 su Nature e divulgata da tutte le agenzie: la chemioterapia, danneggiando il Dna, provoca un tumore più aggressivo di quello che dovrebbe combattere. E’ praticamente cancerogena. La rivista Nature riporta uno studio statunitense i cui ricercatori sono partiti con l’esaminare le cellule del cancro alla prostata: come mai, si sono chiesti gli studiosi, queste cellule sono così difficili da eliminare nel corpo umano mentre muoiono facilmente quando sono in laboratorio?
Riposta: la chemio può stimolare, nelle cellule sane vicine, la secrezione di una proteina, detta WNT16B, che sostiene la crescita cancerosa e rende ‘immune’ il tumore a ulteriori trattamenti. La ricerca ha mostrato “evidenti danni nel Dna” nelle cellule sane intorno all’area colpita dal cancro.
La scoperta che “l’aumento della WNT16B interagisce con le vicine cellule tumorali facendole crescere, propagare e, più importante di tutto, resistere ai successivi trattamenti anti-tumorali era del tutto inattesa”, ha spiegato il co-autore della ricerca Peter Nelson del Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle nello stato di Washington.
La “novità” conferma tra l’altro un elemento noto da tempo tra gli oncologi: i tumori rispondono bene alle prime chemio salvo poi ricrescere rapidamente e sviluppare una resistenza maggiore ad ulteriori trattamenti chemioterapici.
 
COME PUO’ UN PRODOTTO CANCEROGENO CURARE CANCRI E TUMORI?
 
Come può un prodotto cancerogeno, come lo é il prodotto chemioterapico, curare i cancri, i tumori, ecc? Non può: infatti li crea e li aggrava sempre più, non può curarli. La cosa pazzesca non é tanto la chemio quanto il sentirsi dire dai medici che il paziente é deceduto a causa dello stato più o meno avanzato del tumore o del cancro. Non é vero. Il paziente é deceduto a causa della chemio. L’unico “stato avanzato” é relativo alla stupidità umana. Essa é in uno stato molto, ma molto avanzato, in quanto le persone credono ancora alla chemio e a quello che certi medici oncologi e non oncologi dicono. Si muore quindi a causa di questo stato molto avanzato di “stupidità umana” nonché per la Mafia della Sanità e per tutti gli interessi che vi sono dietro il cancro e la creazione delle malattie.
 
La famiglia Rockfeller dovrebbe passare le stesse sofferenze causate dalla chemio. Essa serve solo a speculare, solo per guadagnare megamiliardi e non per guarire, come avete potuto vedere, in questo articolo, dai guadagni astronomici ricavati dai vari cicli di chemio.
 
I Rockfeller sono banchieri…ed i banchieri conoscono solo i soldi e basta. Cosa può interessare a “loro” della salute altrui? Niente. Per i banchieri, noi tutti siamo solo “risorse umane” per i loro guadagni, la salute é per loro solo una delle più grandi truffe e fonte dei più grandi guadagni esistenti sulla Terra.
 
Basterebbe un solo decreto legge per vietare la chemio, ed un’altro decreto per la libera scelta terapeutica ed i governi dimostrerebbero di stare dalla parte dei popoli e non della Mafia della Sanità capeggiata da banchieri. E stupidi sono i popoli che ancora eleggono i propri carnefici, ossia i partiti ed i governi che favoriscono gli interessi dei banchieri.
 
La verità è che le persone non muoiono per i tumori e i cancri ma per la loro stupidità nonché per la “cura”, ossia per la velenosa, micidiale chemioterapia.
 
Infinite speculazioni bancarie di Rockfeller e del suo amico Rothschild, il più potente banchiere del mondo, stanno distruggendo Pianeta ed Umanità. Il debito pubblico, le crisi economiche, la globalizzazione, le guerre, la fame nel mondo, gli OGM, i pesticidi e gli erbicidi super-cancerogeni, ecc., ecc., sono stati, appunto, pianificati e creati da “loro” con la complicità dei governi corrotti o minacciati dai banchieri.
 
E’ mai possibile che nessuno di coloro che dovrebbe proteggerci ci dica la verità, tutta la verità? Se non la dicono é perché sono tutti complici, corrotti, sono tutti ladri e farabutti. E voi li votate. Allora siete o siamo degli ignoranti, dei puri e semplici ignoranti ed anche degli asini.
 
L’attuale democrazia, per chi ancora non se n’é accorto, é solo una forma di religione. E’ l’adorazione degli sciacalli da parte di asini.
 
Allora, se siete o se siamo degli asini, non ci meritiamo forse tutte le sofferenze che gli “sciacalli” ci infliggono? Ma tutte queste sofferenze, se lo vogliamo, possono essere evitate. La “Via di Uscita” esiste per coloro che amano e ci seguono. Le informazioni che vi diamo dovrebbero dare a tutti la vera Via di Uscita che, principalmente, risiede nei cuori di tutte le persone che amano o che vogliono imparare ad amare. Questa “Via di Uscita” consiste nell’amare disinteressatamente tutto e tutti, senza violenze e speculazioni, senza volere nulla in cambio, se non il vero bene per l’altro o gli “altri”. Questa “Via di Uscita” la si può avere anche e soprattutto attraverso “Giuste Azioni” e “Giusti Progetti” che servono a riportare l’Amore, la Pace e l’Equilibrio Perduto su questo nostro meraviglioso Pianeta. Uno di questi Progetti é il “PROGETTO COMUNE SANO” (http://laviadiuscita.net/progetto-comune-sano/ ).
 
“L’industria farmaceutica è grande e potente come l’industria delle armi. Con la differenza che la guerra finisce. La malattia, no, finché c’è qualcuno che la tiene in vita” – By Hans Ruesch
 
I NUOVI PADRONI del MONDO
(fonte: http://www.mednat.org/padroni_sanita_mondo.htm )
 
Come si e’ consolidato il Meccanismo di Controllo dei prePotenti, su tutto il Pianeta:
 
All’inizio del ventesimo secolo, il gruppo Rockfeller controllava già molte banche e la maggior parte del commercio di petrolio negli Stati Uniti e in molti altri paesi.
Sulla base di questi trilioni di dollari di reddito accumulati, questo gruppo d’investitori, ha trovato una nuova area di mercato: il corpo umano ed animale.
Attualmente il gruppo Rockfeller controlla più di duecento ditte farmaceutiche, è dietro alle più grandi e influenti istituzioni finanziarie del mondo.
Il 50% dei personaggi della prima amministrazione Bush era formato da alti funzionari di ditte farmaceutiche. Donald Rumsfeld, ministro della guerra, è stato direttore di parecchie multinazionali farmaceutiche.
 
Questi grandi gruppi, Hanno sponsorizzato (pagato) le campagne delle elezioni presidenziali dei vari candidati a presidenti degli USA, i quali una volta insediati alla Casa Bianca, hanno eseguito i “consigli-ordini” ricevuti….e ciò e’ successo e succede anche in altri stati del mondo…
Ormai i Gruppi criminali stanno condizionando l’intero pianeta ai loro voleri. Hanno poteri immensi. Posseggono le fonti d’energia, l’agricoltura, il commercio, anche quello delle sementi, degli alimenti, delle armi; hanno il totale dominio della medicina, dei canali d’informazione, Radio, TV, giornali, Università, scuole, centri di ricerca, ecc…
 
Si sono arrogati il diritto di batter moneta, (chiedono pure interessi inesistenti), che hanno espropriato alle nazioni, e comandano gli stessi governi del pianeta con la corruzione ed il ricatto.
 
Per poter vincere questa battaglia e riguadagnarci la libertà di vivere in salute abbiamo bisogno di un grande movimento popolare che sostenga la Libertà di cura oltre che la diffusione delle Medicine Naturali, e che il potere di questi gruppi criminali sia tolto dalle loro mani e ridato agli Stati (cioé a noi cittadini), i quali (cittadini e Stati) devono sganciarsi dalla dipendenza (comperata a fior di tangenti e posizioni di potere) dalle multinazionali, dai farmaci e dai vaccini, e quindi da questi operatori occulti (ma non troppo) che distruggono la Natura, ed i corpi umani ed animali, dalla malasanità e dalla farmacopea sintetica, che mantiene malati purtroppo tutti coloro che ne fanno uso, poteri che oggi imperano in tutto il mondo in modo totale.

 

Intervento di Alberto Mondini – Pesta e corna della medicina odierna
 

 
 
Big Pharma: truffe e bugie sulla nostra salute
 

 
 
RIDENDO E SCHERZANDO SI DICE LA VERITA’:
Beppe Grillo – La medicina italiana

 

 
 
Beppe Grillo – farmaci inutili e malattie inesistenti
 

 
 

www.laviadiuscita.net

 


Fonte articolo: http://www.disinformazione.it/inquisizione_moderna.htm
 

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero anche interessare:

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments 

Leave a Reply

Your email address will not be published.