magnify
Home PESTICIDI, ERBICIDI E ALTRE SOSTANZE CHIMICHE Allarme inquinamento nei corsi d’acqua europei: biodiversità in calo del 42%

Allarme inquinamento nei corsi d’acqua europei: biodiversità in calo del 42%

Un recente studio condotto sui corsi d’acqua denuncia una drammatica riduzione della biodiversità dovuta all’inquinamento di fiumi e torrenti a causa di pesticidi e sostanze chimiche altamente tossiche. In Europa è stato rilevato un calo della biodiversità tra le specie che popolano i corsi d’acqua di oltre il 42%. Questo dato lancia un serio allarme di pericolo riguardo l’equilibrio e la vita dell’intero ecosistema.


 

Dopo aver studiato ecosistemi contaminati da pesticidi, gli scienziati dicono di essere stati in grado di misurare una drammatica perdita di biodiversità tra invertebrati in torrenti e fiumi inquinati.
Lo studio è uno dei primi a documentare gli effetti tossici dei pesticidi a livello di ecosistema regionale, anziché estrapolare i livelli di tossicità da prove di laboratorio.
 
“L’attuale prassi di valutazione del rischio è come far guidare un cieco in autostrada”, ha detto l’ecotossicologo Matthias Liess. “Ad oggi, l’approvazione di pesticidi è stata principalmente basata sul lavoro sperimentale effettuato in laboratori e su ecosistemi artificiali.”
 
La ricerca ha esaminato le aree in Germania, Francia e Australia per ottenere un contesto globale e una prospettiva regionale. Nelle zone europee, il numero di specie in fiumi inquinati e torrenti è sceso del 42 per cento, in Australia, del 27 per cento.
Plecotteri, effimere, tricotteri e libellule sono stati duramente colpiti. Essi sono particolarmente sensibili ai pesticidi e sono specie chiave nella catena alimentare acquatica, sostenendo pesci e uccelli.
 
I risultati dello studio, pubblicati negli Atti della National Academy of Sciences, suggerisce che la minaccia alla biodiversità da pesticidi è ovviamente stata sottovalutato in passato, hanno detto i ricercatori.
Lo studio dimostra che l’impatto per gli insetti e dei loro ecosistemi è catastrofica anche a livelli ritenuti sicuri da regimi normativi esistenti, con concentrazioni massime legalmente consentite che non si proteggono adeguatamente la biodiversità degli invertebrati in acque correnti.
“Per essere in grado di valutare l’impatto ambientale di tali sostanze chimiche correttamente, i concetti esistenti devono essere convalidati da ricerche condotte in ambienti reali il più presto possibile”, ha detto Liess.
 
“Gli ultimi risultati mostrano che l’obiettivo della Convenzione delle Nazioni Unite sulla diversità biologica per rallentare il declino del numero di specie entro il 2020, è in pericolo. I pesticidi avranno sempre un impatto sugli ecosistemi, non importa quanto i concetti di protezione siano rigidi, ma le considerazioni realistiche per quanto riguarda il livello di protezione richiesto per i diversi ecosistemi possono essere effettuate solo se vengono implementati i concetti di valutazione convalidati “, ha detto Liess.
 
Pesticidi, erbicidi, e prodotti chimici stanno ormai inquinando l’ambiente a 360°. Nessuna specie, uomo compreso, è più al riparo dagli effetti tossici e dannosi di queste sostanze che, quotidianamente introduciamo nel nostro corpo attraverso l’aria che respiriamo, il cibo che ingeriamo e l’acqua che beviamo.
Ricerche e studi hanno rilevato presenza di pesticidi anche in laghi di alta montagna. Nessun luogo sembra poter sfuggire all’inquinamento causato dall’uomo attraverso queste sostanze tossiche.
 
E’ ormai di vitale importanza sapere come fare per tutelare al meglio la nostra salute, quella dei nostri cari e dell’ambiente in cui viviamo. Proprio per questo abbiamo raccolto le informazioni più importanti riguardo ai danni e rischi legati a pesticidi, erbicidi e sostanze chimiche in un eBook completamente gratuito dal titolo “Sai cosa causano alla salute PESTICIDI, ERBICIDI e CONCIMI CHIMICI?” che potete liberamente scaricare Cliccando qui.

 

www.laviadiuscita.net

 


http://summitcountyvoice.com/2013/06/18/biodiversity-even-at-safe-levels-pesticides-are-having-catastrophic-impacts-on-aquatic-ecosystems/e
http://www.pnas.org/content/110/27/11039
 
 

Ti potrebbero anche interessare:

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments 

Leave a Reply

Your email address will not be published.