magnify
Home O.G.M. 40 tonnellate di colture OGM distrutte negli USA. I media censurano!

40 tonnellate di colture OGM distrutte negli USA. I media censurano!

Published on July 13, 2013 in O.G.M.

Anche se l’apparato dei media ha tentato di sopprimere la storia, 40 tonnellate di colture OGM sono state date alle fiamme negli Stati Uniti, provocando una indagine dell’FBI. C’è stato un totale blackout dei media, ​​al di fuori dei circoli locali che invece hanno avuto il coraggio di dirlo. Questo silenzio è forse voluto dal governo che teme il ripetersi di episodi come questo? Nel diffondere questa notizia altre persone potrebbero unirsi e portare avanti azioni di questo tipo, e tutto questo potrebbe diventare una vera e propria rivoluzione.

 

Gli unici media a darne notizia sono stati la “KXL Radio Portland” e l’Oregonian. Ecco difatto cosa è successo: 40 tonnellate di barbabietola da zucchero OGM sono state date alle fiamme in Oregon nel mese di giugno.
Quaranta tonnellate, l’intera superficie coltivata di due campi pieni di colture sono stati dati alle fiamme nel corso di tre notti. Questo significa che l’incendio è stato doloso. Dal momento che le prime notizie riportavano che 6.500 piante sono state distrutte a mano una alla volta, ciò indica chiaramente che molte persone sono state coinvolte in questa azione. Se la notizia dello sradicamento di questo molte piante è vera, allora stiamo parlando di un movimento, una sorta di rivolta organizzata – e questo è esattamente il tipo di reazione che molti avevano preannunciato visto la mancanza di tutela da parte delle leggi che, invece sembrano sostenere e difendere l’operato della Monsanto e delle altre industrie biotech ( si veda ad esempio il ‘Monsanto Protection Act’).
 
Poiché non vi è stata alcuna dichiarazione circa il recente incendio doloso questo potrebbe essere stato semplicemente una reazione degli agricoltori dell’Oregon che hanno detto ‘Basta!’
 
Un altro indizio che potrebbe essere preso in considerazione è legato al rifiuto da parte del Giappone di acquistare il raccolto di frumento dell’Oregon, un colpo finanziario enorme, perché oltre l’80% di grano dell’Oregon viene esportato. Il rifiuto del Giappone era difatti seguito alla pubblicazione di un rapporto che denunciava il ritrovamento di frumento geneticamente modificato nei campi di un’azienda dell’Oregon. Ovviamente questo può aver suscitato grande timore ed apprensione nei contadini di questo Stato che hanno legato la loro economia soprattutto alle esportazioni. La paura è legittima, a causa dei processi di impollinazione, infatti una volta che si introduce una coltura OGM di una determinata varietà ovunque, il vento e gli insetti diffondono la sua contaminazione genetica a campi non OGM, e quindi questo rovina l’intero settore agricolo.
 
Quello che è accaduto negli Stati Uniti ed in altri Paesi del mondo che hanno seminato OGM in campo aperto dovrebbe esserci di esempio. Infatti qui in Italia correremo gli stessi pericoli se lo stato non attuerà immediatamente tutte le “misure di sicurezza” necessarie a vietare e pertanto impedire ogni possibile contaminazione. Non dimentichiamo che in Friuli stanno crescendo 6.000 mq di mais OGM!!! Queste piante rischiano di contaminare anche tutte le colture non-OGM creando gravissimi danni all’agricoltura, all’ambiente, all’economia, ed alla nostra salute!
 
Per conoscere tutti i danni causati da semi e cibi transgenici, quali sono le alternative e le possibili vie d’uscita, scaricate l’eBook gratuito “DOSSIER OGM: Pericoli e danni causati da semi e cibi transgenici” Cliccando qui

 
 

CAMPAGNE CONTRO GLI OGM
DELL’ASSOCIAZIONE SUM E LAVIADIUSCITA.NET

 

Laviadiuscita.net é un’iniziativa dell’Associazione SUM. Essa si batte contro gli OGM da quando sono nati. Abbiamo ideato e promosso i più importanti Convegni Internazionali in Italia e all’estero per diffondere le giuste informazioni e denunciare la pericolosità degli OGM, che sono tra gli elementi più pericolosi della Terra, a livello di genocidio mondiale. L’ultimo Convegno avvenuto in Italia é stato quello fatto a Lecce il 20 Febbraio 2010, intitolato “PUGLIA LIBERA DA OGM”. E’ possibile vedere i video su YOU TUBE di questo nostro Convegno dove hanno partecipato i più grandi esperti mondiali, scienziati, ricercatori e contadini che hanno avvisato l’Umanità sulla estrema pericolosità degli OGM.

 
 

CONVEGNO
“PUGLIA LIBERA DA OGM”

 

L’inviolabilità della memoria genetica di tutti gli esseri viventi
per uno sviluppo rurale agroecologico a tutela dei diritti umani.

 

20 febbraio 2010
Castello Carlo V – Salone Maria d’Enghein – Lecce

 

L’Associazione S.U.M., in collaborazione con il Comune di Lecce, ha organizzato questo convegno nell’ambito della sua Campagna “PUGLIA LIBERA DA OGM” ideata e promossa in seguito all’entrata in vigore, dal 1° gennaio 2009, del nuovo Regolamento Europeo 834/2007 che estende anche ai prodotti biologici la soglia di tolleranza dello 0,9% di OGM, senza obbligo di segnalarlo in etichetta, come già avviene da anni negli alimenti e mangimi convenzionali.
Il Convegno è stato un importante momento di informazione e di aggregazione delle forze anti-OGM: tra i relatori invitati erano infatti presenti ricercatori indipendenti di fama internazionale e studiosi che hanno presentato i risultati delle loro ricerche sugli OGM.
L’incontro è stato anche occasione per dare voce alla testimonianza diretta di chi ha già sperimentato i danni causati dalla coltivazione degli OGM in altre parti del mondo.
Alla Campagna “PUGLIA LIBERA DA OGM” hanno già aderito, con delibera, più del 40% dei comuni pugliesi (258), vari enti e associazioni e migliaia di cittadini. L’Associazione SUM ha presentato queste adesioni alla Regione Puglia per testimoniare la volontà di avere una Puglia libera da OGM.
L’Associazione SUM continua a promuovere la Campagna “PUGLIA LIBERA DA OGM”, le delibere di adesione dei comuni sono in continuo aumento.

 

Visualizza il programma del Convegno

Visualizza il manifesto del Convegno

Visualizza il volantino del Convegno
 
 
VIDEO DEL CONVEGNO
 
PUGLIA LIBERA DA OGM PARTE 1
http://youtu.be/oVGp-TPbtJQ
 
PUGLIA LIBERA DA OGM PARTE 2
http://youtu.be/cFqHSCB3Pi0
 
PUGLIA LIBERA DA OGM PARTE 3
http://youtu.be/eLD4gtqFpYw
 
CONVEGNO PUGLIA LIBERA DA OGM
(Salento WebTv)

http://www.youtube.com/watch?v=SmZjJReB744
 
 
Per richiedere il DVD del CONVEGNO contattare:
Associazione S.U.M. – Stati (Popoli) Uniti del Mondo
Casella Postale n° 4 – 73024 MAGLIE (Le) – tel. 0836/484851
statiunitidelmondo@tin.it

 
 

Per conoscere tutti i danni causati da semi e cibi transgenici, quali sono le alternative e le possibili vie d’uscita, scaricate l’eBook gratuito “DOSSIER OGM: Pericoli e danni causati da semi e cibi transgenici” Cliccando qui

 

ATTENZIONE:

 ;

ENTRO QUEST’ANNO SARA’ PRESENTATO IL “PROGETTO COMUNE SANO” PER AVERE COMUNI LIBERI DA OGM E DA OGNI ALTRO TIPO DI INQUINAMENTO NOCIVO ALLA SALUTE E ALL’AMBIENTE.
 
VAI ALLA PAGINA “SOS TERRA” PER LEGGERE LA BREVE PRESENTAZIONE DI QUESTO IMPORTANTE PROGETTO.
 

SOSTIENICI E
RIMANI SINTONIZZATO

 
www.laviadiuscita.net

 


Fonte per questo articolo:
http://www.undergroundhealth.com/eco-revolution-40-tons-of-gmo-crops-torched-in-america/
 
 

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero anche interessare:

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments 

Leave a Reply

Your email address will not be published.